venerdì 17 novembre 2017

Pillola 12

Sconsolata pianse tutte le lacrime che aveva. Dopo anni di onorato servizio, buttata nell'immondizia  come una stoviglia rotta.
"Ma tu sei una stoviglia rotta!" si disse la tazzina tutta sbreccata.
Patricia

giovedì 16 novembre 2017

mercoledì 15 novembre 2017

GRAZIE REGINA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Oggi ho ricevuto un graditissimo omaggio della nostra

                                      REGINA IRENE ZALIEVA

Con questo  POST mi ha fatto un grandissimo e graditissimo regalo. Esagerando coi complimenti a dire il vero :) 
Troppo buona con me Reginella!

Permettetemi un momento di gloria e sfacciatggine ma voglio condividere il suo post.

GRAZIE DI CUORE STELLA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Patricia


La montagna

Aveva ordinato che quella montagna fosse ripresa all'inizio e alla fine del film. Voleva un campo lunghissimo, che mostrasse solo quella ruvida roccia aguzza che pareva grattare il cielo. Quasi con scherno.
Non gli erano fregato niente che gli dicessero che avrebbe rovinato la scena perchè era inutile. Pellicola sprecata che non  dava valore aggiunto al film.
Si era imposto e aveva avuto la sua montagna. Era o no il regista?

Era troppo importante per lui! Aveva il sapore amaro del ricordo. Di una giornata iniziata alla grande, con l'ascensione su quella vetta, zaino in spalla, macchinetta fotografica alla mano e il nonno che lo precedeva parlando e ridendo. Fino a quando...  fino a quando a metà percorso il  nonno si era fermato. Un secondo ed era steso a terra, contorto sul sentiero di terra e sassi e roccia.
Lo aveva chiamato... scrollato... ma il vecchio non aveva più risposto. Gli occhi sbarrati osservava il cielo con un sorriso incerto.
Non ricordava altro. Solo le lacrime brucianti che gli bagnavano il volto. Un buco nel  tempo e nello spazio. Nella memoria e si era ritrovato a valle, in braccio alla mamma.
Solo successivamente aveva saputo che era arrivato a valle da solo, a sera inoltrata e che subito erano partiti gli uomini del Soccorso Alpino  per cercare suo nonno.
Quella montagna!
Ma ora si sarebbe preso la sua rivincita.
Si fece dare la pellicola. Prese un paio di forbici e tagliò i fotogrammi che  la riprendevano. Ne fece coriandoli in un grande posacenere. Accese un fiammifero e li guardò sciogliersi.
"Muori anche tu, maledetta!"
Patricia




martedì 14 novembre 2017

ITIS GALILEO


ITIS GALILEO
di Marco Paolini
Einaudi Stile libero (2013)




Ci sono attori che non hanno bisogno di scenografie ultramoderne o tecnologiche per tenere il pubblico attento e col fiato in sospeso. Ci sono attori che riescono a tenerlo incollato alle proprie parole per due ore consecutive soltanto con la narrazione e due oggetti strambi.
Uno di questi Attori con la A maiuscola è Marco Paolini. Un mito!
Poeta del palcoscenico, polemico quanto basta ma colto e soprattutto ben informato di quanto dice, orta in scena spettacoli verità in cui la verità è spesso dura e cruda, crudele. Spesso anche negata pure a lui che deve presentare il suo lavoro, E Paolini lo dice. Non lo nasconde mai.

Da questi sue pièces teatrali, nascono poi i libri che riprendono parola per parola l’intero spettacolo e alla fine una sua riflessione completa sul lavoro e sui fatti narrati.

In questo libro si parla di Galileo Galilei, della sua abiura, dell’inquisizione. Si parla di Keplero, Tolomeo e Copernico.
Una notevole lezione di astronomia oltre che un trattato di filosofia semplice che tratta di dogmi intoccabili, di persecuzioni, di testardaggine e continue esplorazioni. Si parla anche dell’ottusità di un certo clero che non accettò pareri diversi. La terra che ruota intorno a sole e non il contrario… bestemmia!

Con ironia, comicità, dialetto veneto usato con successo anche a sproposito, Paolini ci regala il ritratto di un Galileo poco conosciuto. Umano nelle sue paure, vile da abiurare e proprie ma soprattutto cocciuto e testardo, Galilei diventa un moderno eroe che continua a crescere perché dubita. E più cresce più dubita. Più dubita e più cresce.

Grande Marco!
Patricia

ps in questa edizione c’è anche il dvd dello spettacolo trasmesso in tivù anni orsono. Tutto da godere.

lunedì 13 novembre 2017

Pillola 11


Valigie pronte, equipaggiamento controllato gps inserito...” e con un gran vociare le rondini partirono.


domenica 12 novembre 2017

ESPERIMENTO 335: CRISTIANA


oraggioso
uggito
I   n
ospiro
remante,
I   ndomita
mica
on
rrenderti 

Grazie!
Myrtilla