sabato 20 febbraio 2016

INSIEME RACCONTIAMO 6


                          INSIEME RACCONTIAMO 6


 #insiemeraccontiamo     #racconti

Per cortesia, chi non ha messo i banner di ispirazioni e di mandala al suo post è pregato di aggiungerli. Grazie.
Può utilizzare questo sopra che è un banner unico oppure aggiungere i singoli che sono al fondo di questo post.
Merci!!!!! 


Gentilissimi fanciulli e fanciulle, sapete cosa è successo questo mese?
E' successo che per #ispirazioniandCo comare Squitty e Company (e non sai chi delle quattro è la più scatenata!!!!) hanno tirato fuori come tema del mese di febbraio la parola #mandala.

Cosa significa? Significa che per tutto febbraio si devono postare sulla community post che siano inerenti a questa parola.
E che c'entra con INSIEME RACCONTIAMO chiederete voi. 

Semplice!
Pensa che ti ripensa, la parola mi è rimasta così impressa che ho pensato di utilizzarla anche per INSIEME RACCONTIAMO 6.
Che ne dite?
Si può provare no?

Oltretutto mi pare una parola che usata in un racconto possa dare la più ampia libertà alla fantasia e visto che un certo lettore (non chiedetemi chi è perché non faccio la spia :P) ahahhahah) ha pensato ad un raccontino a luci rosse.... beh... 
Ci sta.. ci sta..... vero Ivano? :))
 
Provate a continuare il mio incipit... :)))


                                       IL MIO INCIPIT

IL MANDALA
Il corpo nudo della donna disteso sul fianco aveva un che di virginale. Una tela intonsa pareva. Invitava a... ma come l'avrebbe presa lui? Offendersi? Adirarsi?
Prese il suo pennello più fine e le si avvicinò. Con dolcezza cominciò dal centro della schiena. Un mandala. Avrebbe disegnato un mandala



Ora a voi la... tastiera!
Ahahahhahaha Forza, su!!!
Myrtilla


ps per le regole beh... sono sempre le solite:
- un finale di 200/300 parole oppure 200/300 battute
- si possono aggiungere musiche, filmati, foto....
- i finali si possono postare qua sotto nei commenti e poi nei vostri blog, o nei vostri blog direttamente mettendo qua il link.


Termine ultimo per postare i vostri finali è il 29 febbraio 2016









Con questo post partecipiamo tutti a
#ispirazioniandCo     #mandala



 

101 commenti:

  1. Patricia.... proverò a scrivere qualcosa...ma io arrivo sempre all'ultimo minuto ...quindi ho tempo ancora...
    Ps mi sono un pò "persa" negli ultimi mesi ...
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, Azzurrocielo. Ho visto anche sul tuo blog :)
      Comunque c'è tempo fino al 29 febbraio. Ce la fai, daiiii.
      Bacio!

      Elimina
  2. Cara Patricia, ti auguro un buon fine settimana con un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso. grazie e aaltrettanto a te!

      Elimina
  3. cioè Pat ... ma che ti sei bevuta?? un doppio drink di the al gelsomino ed erba diavola??? io tutta casa e chiesa ...non ti ricordi??' ahahah vabbè chiederò a qualcuno come si fa ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maa Giusina... non vorrai dirmi che non hai sogni segretisssssimi!!!!! HAHAHHAAHAHAHHAH
      Poi, il finale lo puoi scrivere come vuoi, come preferisci. :)

      Chiedere a qualcuno??? A chi? A Capo Squittix???? :))

      Elimina
    2. Capo Squittix, presente!!!

      Elimina
  4. ti sei scordata la scadenza ......il 28 febbraio 2017???? ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops... la testa è andata!!! :)
      29 febbraio 2016.... contenta? :)

      Elimina
  5. Ahahahahahahahha, ed eccola qui!!!!! Stavo aspettando!!!
    Allora sì ... questo mese ...... accoppiata INSIEME RACCONTIAMO + ISPIRAZIONI&CO MANDALA.
    Buon lavoro a tutti e, mi raccomando, impegnarsi ... la raccolta di Ispirazioni & Co. sta aspettando!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Squitty, ti va come incipit?
      Penso che ci sia ampio spazio per la fantasia questa volta eh.
      Che dici? Sulla raccolta mettiamo già questo o solo il riepilogo? Come preferisci tu!
      Intanto pensa eh... non che poi il tuo finale non arriva! :p)

      Elimina
    2. Incipit splendido!
      Nella raccolta questo post c'è già (ho corretto il link).
      Di sicuro ci va anche il riepilogo.

      Sto già pensando .....

      Elimina
    3. Grazie Squitty.
      Me lo hai detto ma me ne sono di nuovo dimenticata.. uff....
      Il riepilogo lo metto senz'altro se sopravvivo a giovedì mattina....
      Tu pensa pensa pensa.......

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. O Cavolo!!! Questa per me è ardua. Per Ispirazioni&Co ho già il mandala fatto da un pezzo, ma è il racconto che sta diventando chilometrico e, non va affatto bene. Così resta lì, come mi è già successo con un racconto su metamorfosi. Però tu e quelle squinternate di Ispirazioni mi fate sudare ;-) Certo che così la mia mente non invecchia, siete terapeutiche ^___^
    Patrizia ci penso... anzi mannaggia a te, ci sto già pensando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le squinternate ovviamente avevano preventivamente concordato con Patricia questa "collaborazione", ci é parso un modo carino per unire le forze e divertirci di più.
      Certo devo ammettere, che, dato lo spunto, Patricia si é superata. L'incipit é strepitoso.
      Sarà dura.....

      Elimina
    2. ahahahahhaahahahahhh Anna Maria.. della serie "se non son matte non le vogliamo"... però ci divertiamo!!!!!!

      Squitty, sono contenta che ti piaccia l'incipit. Adesso dai sfogo alle tue "perversioni" ahahahahahahahah

      Elimina
    3. Sicura???? Ahahahha, non mi prendo responsabilità!

      Elimina
    4. Fregatene..... tanto se arrossisci mica ti vediamo :)))

      Elimina
  8. Risposte
    1. Se ti va ahahahahha
      Altrimenti puoi scrivere il finale che è più elle tue corde.
      Però, in genere, qualche sogno "particolare" in un cassettino segreto lo abbiamo tutti! :))

      Elimina
  9. Scusa una domanda, Patricia... Questa frase mi ha un po' confuso:
    "ma come l'avrebbe presa lui?". Non dovrebbe essere riferita alla donna, cioè a "lei"? Oppure c'è davvero un terzo soggetto, un altro lui, in ballo. Delucidami, per favore.

    P.S. E ti pareva che non trovassi il modo di citarmi anche stavolta...? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco, non sono l'unica ad aver pensato ad un terzo soggetto. Mi stavo appunto consultando prima con la Comare Barbara

      Elimina
    2. Intanto ti comunico che nel seguito, che ho appena scritto, ho usato il terzo, il "lui".

      Elimina
    3. Eccomi qua:
      http://ivanolandi.blogspot.it/2016/02/insieme-raccontiamo-6-il-mandala-e-il.html
      :-))

      Elimina
    4. Per Ivano.
      Lucidarti??? Devo vedere se ho la cera, prima... :P)
      Lui perchè nel mi finale già scritto.... beh, sì! C'entra proprio un lui!

      Ma come? Ma come fai a sentirti tirato in ballo? Mah...non so! A me... sembra eccome! ahahahahahahha

      A Squitty.
      Come ho scritto a Ivano, nel mio finale c'entra un lui. :)
      E spero che vi sorprenda! :)
      Poi, sinceramente, riferirsi a lei mi sembrava un po' banalotto.... :)

      Elimina
    5. Ivano, letto il tuo finale. Mi è piaciuto anche se... uff! abbiamo avuto idee piuttosto simili ahahahahahahah

      Però... un appunto te lo faccio eh... e le luci rosse????? :P) ahhahahahahaahh

      Elimina
  10. Senza pormi tanti problemi di forma posto qui nei commenti il mio lavoretto da scribacchino. Poi forse lo metterò anche nel mio blog.
    Ecco il mio seguito:
    "Una spirale cominciò ad avvolgersi dal punto di partenza e i colori si susseguivano ai colori.
    Enrico intingeva il pennello e poi toccava il corpo nudo. Pian piano i segni divenivano sempre più pieni, più possenti, quasi fossero stoccate di una spada immaginaria. Persino i colori acquistavano violenza, quasi da far male agli occhi.
    E, dipingendo, ripensava ai suoi ‘no’, ai suoi ‘non fino a questo punto’, che l’avevano lasciato spossato come un corridore che da’ tutto senza raggiungere mai la meta.
    Per Linda ogni cosa era un gioco, ed Enrico questo non lo poteva accettare: nel suo mondo, il padrone deve possedere tutto quello che lo circonda; anche Linda che era sempre lì, a portata di mano.
    Ad ogni tratto della spirale cresceva in lui la furia, gli s’accecava viepiù la mente, ed ogni ‘no’ passato diventava una pennellata ancor più piena.
    I cerchi avevano raggiunto le scapole e poi le braccia: non c’era più posto per dipingere; ogni parte di quel corpo era stata (finalmente) conquistata, sottomessa, in un mandala di luce esplosiva.
    Enrico si alzò e guardò: non i fianchi nudi, non i seni che occhieggiavano da sotto il corpo, non i capelli ramati o le mani affusolate che tante volte si erano rifiutate di dargli il giusto.
    Egli guardava l’opera sua, conclusa. La sua mano s'era finalmente impadronita di quel corpo e non restava che fissarlo in eterno.
    Sfilò lo stiletto dalla sacca dei colori e delicatamente la penetrò, proprio al centro del mandala, da dove tutto era partito."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me gusta mucho. Proprio un bel pezzo! :)

      Elimina
    2. Prima di tutto, mi hai fatto proprio felice Juan Segundo a partecipare. Grazie!
      Poi, in seconda ma non per importanza, davvero bello il tuo finale. Possesso... possesso completo... come se questo possesso lo portasse all'orgasmo non solo sessuale ma anche intimo, spirituale.
      Davvero favoloso!+
      Grazie ancora.

      ps il 1 marzo ci sarà il post di riepilogo, metterò i vari finali in ordine di arrivo e i link al post o ai blog.
      Ciao!

      Elimina
    3. Grazie, Marina!
      Patricia: immodestia ti dico che l'ho buttato giù praticamente così com'è, infatti si nota la differenza di stile tra le prime righe più asciutte e le ultime più liriche. Avevo pensato di tenerlo un po' in caldo fino a lunedì almeno, ma poi mi sono detto che c'avrei rimesso mano e l'avrei rovinato con inutili aggiunte o tagli. E così è rimasto. Ti confesso che non ho mai partecipato ad alcun 'esperimento' del genere (a parte il "Survival Blog" e quello di Davide Mana che non ricordo neanche più come era intitolato), ma a questo ho deciso di aderire perché immediatamente mi è apparsa in testa la scena dell'uomo che dipinge sul corpo della donna e da lì... Sicuramente nel finale bisogna cambiare qualche parola, magari solo di posto. Nano nano!

      Elimina
    4. Ma non è vero Juan! Va bene così invece. E' vero, spontaneo!
      Poi sinceramente qui non si vince e non si perrde. Si gioca e ci si diverte. Basta :))
      Detto tra di noi, faccio anch'io così. Se mi viene in mente una cosa la scrivo e la posto subito,, tanto è vero che a volte mi sfuggono errore di scrittura sob sob....
      Se la lascio decantare però, finisce che cambia qui e cambia là si snatura completamente.
      Uhm... sarò istintiva??????

      Elimina
  11. Questo non me lo perdo, periodo perfetto per una storia così.
    Ma cosa ti fumi per trovare incipit così strepitosi?
    L'erba gatta di Myrtilla?
    Ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohmmioddio!!!!! Ma Rosy... ma non era origano quell'erbetta che mi hai passato??????
      ahahahahahhaahahhahahaahahhhaa
      Stella... d'altronde cucina/erotismo non sono un connubio perfetto? Dimmi cuoca/pizzaiola.. dimmi... :)))

      Elimina
    2. Sapevo che non avrei dovuto leggere niente prima di pubblicare io, invece ci sono cascata e il mio racconto l'ho visto banale e così l'ho cestinato. Ci sono finali veramente fantastici, ben scritti e meravigliosi. Cmq il prossimo prometto che lo farò, giurin giurello.

      Elimina
  12. Questa volta voglio giocare anche io, cosa devo fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè, mi butto, preparate filo interdentale e spazzolino da denti, contenuto altamente lesivo per lo smalto dentale, mi ha preso così. E un ora e mezza che mi arrovello, quel che ho scritto ho scritto, amen. Periodo di nostalgia per me e si sente.

      Elimina
    2. Bravo Max!!!
      Semplicemente puoi scrivere un finale di 200/300 battute o 200/300 parole per continuare il mio incipi.
      Puoi allegare foto musica o video se ti va.
      Lo puoi postare qua nei commenti oppure lasciare solo il link e postarlo nel tuo blog facendo riferimento all'iniziativa.
      C'è tempo fino al 29 febbraio 2016 (scrivo l'anno per Giusi, non vorrei mai ahahahahahahhah).
      Il primo marzo pubblicherò il post di riepilogo con tutti i finali in ordine di arrivo e il link al vostro blog o al vostro post.
      Benvenuto a bordo, Max!!!!!

      Elimina
    3. Ok, allora beccati sta botta di vita hahahaha: http://massimilianoriccardi.blogspot.it/2016/02/insieme-raccontiamo-6-dal-blog-di.html

      Elimina
    4. Letto e condiviso Max!
      Bello davvero! E non è sdolcinato come pensi tu! E' romantico e allora???? Un po' di romanticismo ci vuole nella vita. Addolcisce (senza cariare i denti ahahahah) in certe situazioni.
      Ricordi, dolore, coraggio... c'è di tutto nel tuo finale! :)
      Ciao!

      Elimina
    5. Non c'è la faccetta per il volto che diventa rosso? Vabbè, immaginalo. Grazie Patri.

      Elimina
    6. ahhaahhahaahhah ma va!!!!
      Allora facciamo così. Ti dico che hai scritto un finale inutile... va meglio? Tanto a te la parola inutile piace da morire ahahahhahah

      Elimina
    7. l'ho letto pure io Pat .... un' impennata glicemica ... forse è una caldana.. che ne sooo??? ....bellissimo ... uno più bello dell'altro ... molto ammirata da tanta bravura ...

      Elimina
  13. Uaoooooo fantastico !!! Non ho potuto far a meno di leggere già i due racconti ...Ivano bellissimo ma questo di Juan mi ha catturata. ..mi piace troppo. ..ecco mo arriva pure Massimiliano. ..I miei due neuroni si sono inibiti e di rifiutano di collaborare. ...io ci posso anche provare a scrivere d'accordo ma chi si vuole cimentare con un ricamino. ..un lavoretto a chiacchierino? ????e magari finisce con ovazione anche li......intanto complimenti ai due fenomeni! !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusi ho letto solo quello di Juan per ora. Adesso vado a leggere anche quello di Ivano.
      Poi però aspetto il tuo eh.... daiiii!!! Pensaaaaaaaa!
      Bacio!

      Elimina
    2. Grazie mille Giusi! Aspetto di leggere il tuo adesso...

      Elimina
    3. Non ci dormo °w° .... ;-)

      Elimina
    4. Giusina... non fare la timidona daiiii....
      :))))

      Elimina
  14. ... Appena lei sentì quel tocco, si girò di scatto e gli diede uno schiaffo in pieno viso. Il pennello gli cadde rovinosamente a terra e lui cominciò a massaggiarsi la guancia arrossata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinforosa.
      Modella seria questa.... :)))
      Bacio e buon weekend.

      Elimina
    2. Sinforosa ....sei Un forza. ....troppo bello ....brava ....ci sta tutto il cinque. ..!!!! Mi piace questa modella. ..♡

      Elimina
    3. Un mandala a cinque raggi... pardon, dita :)

      Elimina
    4. Troppo forte Ivano questa è fantastica! !!!!

      Elimina
    5. Si chiama mandala a Firenze???? :)) Noi ad Asti lo chiamiamo lavamuru traduzione lavafaccia ahahahahahahahh
      oppure s-giaflùn... schiaffone

      Elimina
  15. Il lavoro di modella, anche per i pittori, oltre a quelle della moda, è un lavoro molto serio e faticoso, tanto faticoso. Spesso andiamo avanti per stereotipi e comunque, dovete scusarmi, ma mi è venuto istintivo dargli uno schiaffone.
    Buona domenica a tutti voi
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Sinforosa! :)
      In questi finali, non c'è solo la fantasia, lo stile narrativo preferito ma c'è anche qualcosa di nostro, del nostro carattere.
      Il bello è proprio quello. Partendo da un punto in comune, ogni autore di finale ci mette del suo e quindi ogni finale è diverso dagli altri.
      Evviva la differenza!!!
      Bacio carissima. Buona domenica a te!

      Elimina
  16. Certo, Patricia, ognuno mette quello che scatta dentro, è il bello di questo gioco no?
    Ciao caio

    RispondiElimina
  17. Questo è il mio sequel. Ho pubblicato anche un post, oggi, di riepilogo di quelli precedenti che non avevo inserito nel blog.

    Le setole morbide e sottili le solleticavano la pelle, era impossibile per lei rimanere ferma. Il disegno prendeva forma lungo la linea sinuosa dei suoi fianchi e le imprecisioni cancellate con la punta di un dito inumidito appena con la saliva. Il viso del pittore si illuminò all'improvviso sotto il giogo della mente inquinata da un'ossessione: usare la lingua per continuare il suo disegno.
    Nessun senso di colpa: quel lavoro gli era stato richiesto ed era sicuro di restituire al committente un'autentica opera d'arte, soprattutto originale.
    Un mandala meraviglioso, fatto di trasparenze.
    La donna lasciò all'artista la libertà di muoversi secondo il suo estro, poi si mise ancora in posa per l'ultimo tocco del maestro.
    Ma per quello fu necessario cambiare pennello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Marina... qui le luci rosse ci sono eh.... :)))
      Molto bello ed elegante.
      Grazie!

      Elimina
  18. Il mio finale l'ho pubblicato sul blog qui (http://marinathinkcreative.blogspot.com/2016/02/insieme-raccontiamo-n-6-mandala.html).
    Devo pubblicarlo anche nei commenti Patricia?
    Un bacio!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, l'ho letto. Bravissima! Mi piace molto|! :))
      Se vuoi lasciare anche solo il link, è uguale Basta che ci sia un riferimento così se qualcuno vuole leggerlo sa dove trovarlo.
      Se invece vuoi metterlo qui fai pure.
      Bacio e grazie!

      Elimina
  19. Al volo ..... non ho ancora letto nulla ..... è sottointeso che chi ha scritto un post nel proprio blog lo può inserire nella raccolta #mandala di #ispirazioniandco che trovate qui: http://squittydentrolarmadio.blogspot.it/p/ispirazioni-co.html
    Il post ovviamente andrà diretto nelle varie raccolte dell'iniziativa delle Comari e sulle nostre pagine.
    Per tutti gli altri: anche questo post e quello riepilogativo di Patri entrano in raccolta. Nessuno rimane fuori.
    Ah, Patri, poi correggo il link di questo ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami Squitty... me lo avevi detto che non si apriva il link. Me ne sono dimenticata!
      Sai cosa faccio piuttosto...
      FAccio un post proprio per la condivisione in raccolta. Che ne dici?

      Elimina
    2. Libera di fare ciò che ritieni opportuno.
      Ah, stavolta tocca a te bacchettare chi non mette in raccolta!!!!
      Io, questa volta, sto dall'altra parte!!!!
      Ahahaahaaha

      P.S. E ancora non leggo i finali ..... come al solito!!

      Elimina
    3. Alloooooora.... io il post l'ho fatto.
      Marina e Max hanno messo in raccolta. Forse hanno sbagliato ma comunque fa lo stesso per me.... visto che devo sempre fare le cose due volte perchè alla prima :)))

      Elimina
  20. Che periodo scoppiettante! Che bello tutto questo fermento... e poi anche il tema piccantino. Se non ci fossi, bisognerebbe inventarti Patricia. Sei un mito :-)
    Ti abbraccio e aspetto il riepilogo per leggere tutti i finali.
    la effe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao effe, scoppiettante sì. Fuochi d'artificio!!!!
      Vediamo chi sarà più coraggioso nel tema piccantino ahahahahah
      Tu non ci provi? ;)

      Io un mito? Ma daiiii.... ahahahahahahahah

      Elimina
  21. Questo incipit è davvero stimolante Patry! Ho letto i finali già pubblicati e devo dire che sono stata travolta da emozioni davvero intense! Ci provo anche io... e speriamo che me la cavo ;-)
    PS: Urca ma la Squitty ti ha messo a faticare di brutto :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pinkg.
      Eh, ma lo sai che Squitty è una schiavista ahahahahahahahh

      Certo che ci devi provare! Sono sicura che ci riuscirai benissimo!
      Ciaooooo

      Elimina
  22. Ciao mia capitana, ho pubblicato nel mio blog sevuoiunavitadasognodormi.blogspot.it/2016/02/insieme-raccontiamo-6.html
    Come vedi ho pubblicato a metà settimana come ti avevo promesso.
    Questo mese la mia mente ne ha partorito solo uno ^__^
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria, bravissima!!!!
      Domani leggo il tuo post e aggiorno quello di riepilogo!
      Uno solo????? Ma come sei diventata tirchia... ahhahhahahahaha

      Elimina
  23. Eccomi, Donna Patricia.
    A te il finale ... http://squittydentrolarmadio.blogspot.it/2016/02/insieme-raccontiamo-6-anahata.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madame Squitty.... merci bien!!!!!!
      :P)
      Domani leggo e aggiorno, adesso sono scoppiata!
      Ciaoooo

      Elimina
  24. Ciao Patty cara! Ho letto il tuo mess ma già mi ricordavo dell'imperdibile appuntamento ;))... Stiamo in fase acuta morbillo o altra malattia esantematica ancora da appurare... Spero di riuscire! sinceramente ci terrei, vorrei sopratutto recuperare gli ultimi due post sul mio blog (5 e 6)... Ma non è che potresti allungare di un paio di giorni?... Visto che febbraio è di 29 ;P :DDDD... anche se non fosse possibile, poi recupererò per conto mio ^_^

    Ti abbraccio forte! ti voglio sempre troppo bene <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NOOOOOOO!!!!! Morbillo????? Uh, che fastidioso e brutto!
      Ma chi? Uno solo o tutti e due i bimbi???

      Per insieme raccontiamo... ma.. non so! Ma lo devo proprio fare????? :P) Ma si potrà fare????? :P)
      Spetta che chiedo a Myrti...
      Ok... io non vorrei ma Myrti ha detto di sì!!! E proprio solo perchè sei tu eh.... ahahhhahahahah
      Facciamo così! Io lo chiudo il 29 febbraio ma quando tu sei pronta lo metti lo stesso ed io aggiorno il post.
      Intanto segnalo che ne potrebbero arrivare altri di finali.
      In bacione stella e cercate di guarire in fretta!!! Smack!

      Elimina
  25. Ciao Patricia, Tirchia???
    Questo mese mi hai fatto sudare sette camicie!
    Non so il perché non sono riuscita a commentare sotto alla tua risposta ma è da me.
    Fortissimo il breve di Sinforosa troppo spontaneo, grande capacità di sintesi, con un sol gesto ha detto tutto.
    Bello anche quello di Juan Segundo.
    Mi sa che con questo incipit hai attirato e incuriosito gli scrittori di libri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahhahahahahahaha era una battuta Anna!!! Sicocme l'altra volta ne hai scritti ben quattro tuti di lunghezze diverse... mi è venuta spontanea...
      Lascia perdere blogger. Le fa girare in maniera oscena.

      Sono tutti belli i finali. Dicono molto dei nostri caratteri.
      Quello di Sinforosa è veramente spontaneo. Mi ha fatto pensare che se avesse fatto lei la modella, in una situazione del genere avrebbe proprio reagito così!
      Jua nn SEgundo è un ottimo arrivo! Speriamo di continuare ad incuriosirlo!
      Ciao stella!

      Elimina
  26. Ciao Patricia. Arrivo anche io con il mio finale! http://accidentaccio.blogspot.it/2016/02/insieme-raccontiamo-6-il-mandala.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara! Grazie!
      Oggi spero proprio di dedicarmi a voi... mannaggia la pupazza!
      Vengo a leggere e aggiorno il post di riepilogo!
      Bacio!

      Elimina
  27. eccomi anch'io... va bene lo sapete ...solo per ridere
    http://giusi58.blogspot.it/2016/02/insieme-raccontiamo-6-il-mandala.html
    bacioni a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presente la ola allo stadio????
      Ecco!!!! GIU SI GUI SI GIU SI ahhahhahahah
      Brava! Mi sono piaciuti tutti e due ma quello della pizza!!!! ahahhahahaah

      Elimina
  28. Ciao a tutti! Questo mese mi presento anche io a casa di Myrtilla! Ecco il mio finale che potete leggere anche su: http://palmaludainwonderland.blogspot.it/2016/02/insieme-raccontiamo-6-il-mandala.html

    "Lei attendeva il maestro quasi assopita per via delle luci basse e del gran silenzio; lui non lo vide entrare, non sapeva neppure che ci sarebbe stato, ma sentì il suo profumo intenso di legno aromatico. Un attimo di smarrimento, di stupore, e una scia di fuoco le partì dal cuore con un sussulto scorrendole lungo la schiena e lì, Il tocco freddo delle setole intinte di colore, le diede, a contrasto, un brivido forte che la travolse. Si voltò di scatto e, senza quasi capire, fu fra le sue forti e giovani braccia. Si amarono senza una parola, solo fuoco e passione. Si raccontarono senza parlare delle volte in cui si erano guardati durante le lezioni del maestro. Sguardi fissi e senza apparenti emozioni, per sottolineare l'indifferenza e la distanza che i loro mondi lontani pretendevano Si parlarono senza parole di ciò che davvero erano, e i loro corpi trovavano l'uno nell'altro il senso di ogni cosa. Le mani di lui, grandi, calde, morbide, le avvolgevano con dolce veemenza l'anima e lui, dentro di lei, sentì di governare, ed essere governato, dalla felicità. Sfiniti ed estasiati si sorrisero e, con rapida complicità, afferrarono i vestiti e si spostarono dietro il paravento, sentendo il maestro giungere. Uscirono come fuggiaschi dal retro della magnifica villa, ubriachi di vita. Risero e ancora risero fra le strade di una città quasi assonnata. Erano loro il Mandala, l’unità primordiale che si era nascosta nelle loro solitudini. Ridevano, finalmente, ridevano felici, liberi, insieme."


    RispondiElimina
    Risposte
    1. E menomale che sul tuo blog hai scritto che scrivere non è il tuo forte... se lo fosse quale capolavoro ci avreti regalato????
      Bellissimo! Brava!
      E grazie infinite! Ti aspetto per il 20 di marzo.... Smack!

      Elimina
    2. Replico qui come sul blog: è la buona compagnia a fare la magia!
      Un abbraccio !!!

      Elimina
    3. Smack!!!!!
      Siamo veramente un bel gruppo!

      Elimina
  29. Dite la verità.. pensavate che “bigiassi” l’appuntamento con il contest della mia adorata Pat? Non sia mai… non lo avrei perso per nulla al mondo, anche se “qualcuno” non fosse venuta a stuzzicarmi… vero Myrtilla? ;-).. ma in fondo mi hai dato il LA e l’ispirazione… brava :-).
    Mi hai stuzzicato? Bene… eccomi qui….
    Ti consiglio di inserire un banner di VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 e alla svelta ;-)..

    Ecco il mio finale… questa volta 300 battute non mi bastavano… solo 300 esatte perfette parole :
    “Intinse il pennello nel colore, stava per iniziare quando posò la tavolozza e si fermò ad osservare quella schiena nuda, cosi bianca, morbida e tesa come tela.
    Un pensiero gli saltò in mente; corse in cucina, aprì il frigo e prese la frutta che trovava e un vassoio.. Schiacciò pesche per il giallo, fragole per il rosso.. menta per il verde, kiwi per il giallo, pere per il marroncino. Lanciò via la tavolozza con i colori e prese il vassoio con la frutta schiacciata.
    Tiro' fuori dal cavaletto un pennello,ma non era convinto... lo guardo' e lo lanciò dove era la tavolozza...
    Quella schiena richiamava un disegno primordiale... un mandalà.. era perfetto su quelle forme.
    Un mandalà è passione pura... emozione... non si puo' disegnare con un pennello qualunque.. si chinò sul vassoio, leccò il rosso, si riempi la punta della lingua di quel colore dolciastro e iniziò a leccarle la schiena, sfiorandola.... tracciò il disegno dal centro della schiena, salendo lungo la colonna fino alle spalle... riprese il colore e scese piano... fino al punto dove le natiche si uniscono alla schiena, fino all'ultima vertebra... e ci ripassò un paio di volte perchè rimanesse impresso il colore... la "tela" iniziava a tremare.. Era piu' difficile disegnare ora... prese il giallo se succhiò un po'... era buono... riprese la giusta quantità e questa volta tracciò le linee orizzontali.. dalla spalla destra a quella sinistra, dal fianco sinistro al destro... sempre con maestria...
    Era il turno del marroncino, per le diagonali... la lingua si muoveva veloce su quel corpo che ora tremava come scosso dal vento... "trattieniti, viene tremolante " disse... non attese risposta ...i colori erano ormai finiti così iniziò a scendere verso la parte di lei piu' vibrante e segreta...
    Il quadro era terminato.... non rimaneva che la firma… "


    RispondiElimina
    Risposte
    1. dunque una pera marroncina non l'ho mai vista ... la buccia si ma la polpa no.... allora è sbagliato ... devi cancellare e rifare tutto ....
      firmato
      io

      Elimina
    2. Giusi!!!!!! Guarda che questa volta devo dar ragione al Lupo eh... la polpa della pera diventa scura una volta tagliata.... Vero Lupo?????

      Elimina
    3. Ciao Lupo Ricky,
      devo proprio darti ragione! La mia umana è una vera rompicoda! E tu sei fortunato. La conosci sul via web. Pensa a me che devo sopportarla tutto il giorno... e poi, scrivo e firma col mio nome e io non ne so niente!
      Guarda... se va avanti così, noi due diventeremo santi!
      Maooooo Myrtilla


      ps comunque mi hai fatto arrossire! Sono una gattina timida io :)))) Bravo!

      Elimina
    4. hai ragione, è vero... ma lo sai che mi diverto così ;))

      Elimina
    5. Se non ci foste dovrebbero inventarvi, rido da sola a casa fino alle lacrime...sensuale il tuo finale Lupo!

      Elimina
  30. Sul filo...ecco anche il mio.
    http://pinkgok.blogspot.it/2016/03/insieme-raccontiamo-6-la-verita-e.html
    Bacioni <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro... letto, sgranato gli occhioni e commentato!
      FA VO LO SO!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
    2. cioè a me è piaciuto tutto il post ... per il finale ... m'è venuta la cervicale .... ho avuto convulsione agli occhi .. ma l'ho letto ... divinoooooooooo

      Elimina
    3. ahahahahahahah sei unica Giusi!

      Elimina
    4. <3 <3 <3 contenta ti sia piaciuto Patry!!!
      Giusi questo è fatto apposta per la cervicale...!!! Quando il collo scricchiola ci vuole un mandala ;-D

      Elimina