sabato 10 giugno 2017

Venerdì di Poesia del 9 giugno

Secondo post di giornata



Per la community AMAMIPIÙCHEMAI e il suo VENERDÌ DI POESIA del 9 giugno l'hashtag è


                                                 #ProntiACogliere

Io partecipo all'iniziativa
#ProntiACogliere     #VenerdìdiPoesia     °LovePoetry



Guardo in su e mi chiedo
Cosa sono pronta a cogliere
in questa vita?
Cogli me, mi risponde la rossa Antares
Me, risponde Selene d'argento.
Le fruscianti sottili foglie del pino
sussurrano noi

Ma io so cosa raccolgo

L'amore dato e ricevuto
Carezze voluttuose
Serici abbracci
Parole sussurrate al buio
Risate a piena gola.

Colgo l'amore
in ogni sua forma
Passionale
Tenero
Materno.

Colgo l'affetto
di figlia e da figlia
Complice
Godurioso come miele.

Colgo la vita
intera
e
in essa
l'infinito.
Myrtilla


                   https://pixabay.com/en/the-pleiades-star-cluster-star-11637/

16 commenti:

  1. Cara Patrizia, con questa bella poesia tu ci fai iniziare bene il fine settimana.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta Tomaso.
      Speriamo anhe d continuarlo in serenità.
      Bacio!

      Elimina
  2. Bella, versi pieni di tenerezza e positività che non guastano mai!
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è già troppa rabbia in giro. Almeno nel mio cuore voglio mantenere un po' di serenità
      Bacio!

      Elimina
  3. Come sei tenera con i tuoi versi!
    Bravissima :-)
    Buon weekend!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie stella!
      Invecchiamo noi ma almeno l'amore cerchiamo di mantenerlo giovane!
      Bacio

      Elimina
  4. Ci provo Pat.

    Pronto a cogliere
    il giorno come viene,
    sereno o torvo,
    e a nascodermi perché
    nessuno
    provi a portarmelo via.

    Pronto a cogliere
    la parola che sfugge
    al vinto,
    al traditore,
    al rifiutato dal destino,
    all'imbelle,
    al sofferente rejetto,
    al bestemmiatore consumato
    dall'odio
    e a custodirla
    nella mia profonda
    anima cupa
    onde cavarne peggiori,
    più incisive,
    più crudeli,
    più dissacranti parole
    una volta covate
    dentro
    il mio odio represso
    per questa Umanità
    decaduta
    e improvvida.

    Pronto a cogliere
    il movimento subdolo
    dell'occhio
    di chi non mi ama,
    né mai mi ha amato
    ma sempre
    a tutti ha mostrato
    ammirazione profonda
    per me e quel che faccio
    e quel che scrivo,
    a quel che vivo.

    Pronto a cogliere
    l'attimo che precede
    immediato
    la mia fine
    per poter ancora in tempo,
    ancora una voltal
    l'ultima,
    dirti tutto l'amore
    che ho avuto per te.

    Come sempre cotta, mangiata e non riguardata, per cui scusa i lapsus, ma non gli errori di grammatica o di sintassi: non ne ho mai fatti...ahahah
    Ciao Pat.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio Vincenzino terribile!!!!!
      Bella davvero!
      Ma he tu sei pronto a cogliere tutti agli attimi della vita, a goderteli e viverli mi sa tanto che l0avevo già capito. E non solo io!
      Bacio Vinc!

      Elimina
  5. "FONDALE"

    Siamo in tanti
    Oscillazioni continue
    Onde minacciose
    Vane illusioni di speranza.

    Pronti a cogliere
    Solo il fondo del mare.

    DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella, Daniele!
      Un sobbollir di protesta, tante gocce a fare onda.

      Elimina
  6. Eh Daniele è grande: giovani morituri galleggiano senza più maledire ma agognando il tocco col fondo marino ed adagiarsi infinitamente in esso.
    Grande Daniè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti do ragione Vincenzo!
      Tu hai visto i morituri, io ho visto la rabbia per loro e non solo.
      Siamo un bel trio!

      Elimina