giovedì 17 maggio 2018

E Salone del Libro sia!


E Salone del Libro 2018 sia!






Refrain quest’anno UN GIORNO TUTTO QUESTO, un invito a pensare al nostro domani, al nostro futuro.

Cultura, informazione, istruzione… crescere ed educare giovani aperti all’innovazione ma senza dimenticare il passato; aperti alla diversità e senza pregiudizi: pronti ad ascoltare capire immedesimarsi pur restando se stessi.

Uomini e donne del futuro pronti e preparati a viverlo in pace e con la voglia di migliorarsi.

E cosa può accomunare di più, cosa può avvicinare di più delle parole dette, di quelle stampate, pubblicate, lette?

Una manifestazione come questa che riunisce in sé non solo l’editoria italiana ma anche quella straniera. 
Che siede fianco a fianco autori nostrani e stranieri. Dalla Grecia ad Israele, dal Giappone alla Russia passando per tutti i paesi del mondo.
Una manifestazione dove le culture diverse si toccano e si parlano.
Stand del paesi ospiti come quelli del Marocco e Francia, in genere non vendono i libri ma promuovono informazioni. Usi, tradizioni, chiacchiere... parole insomma. Quelle parole che ci servono per capirci e spiegarci e magari riuscire pure a diventare amici. Per lo meno non più nemici.

Questo è il Salone del Libro. Quell’enorme paradiso di carta e libri ovunque, di incontri con scrittori, blogger, giornalisti.
Un mondo a parte dove tutto è per tutti.

Per i lettori poi è un sogno nel quale entrare.

Reincontrare vecchi amici come Maurizio Lorenzi o Roberto Centazzo di cui vi ho già parlato nel mio blog. Cercate QUI 
se interessati. 

O autori nuovi di cui ho comprato libri.

Oppure ancora blogger e scrittori come ALESSIO DEL DEBBIO  … 
Finalmente quest’anno ce l’ho fatta!!!! Ci siamo incontrati allo stand DARK ZONE, mancano solo le foto perché il cellulare era a casa...porca *******

Oppure incontrare solo virtualmente tramite libro, autori di cui si è sentito parlare ma… ma poi ti dici, ci penso un momento prima di acquistare.
E invece quando sei lì, ogni remora sparisce misteriosamente. Si perde nella calca e nello sfogliare quel particolare libro. Proprio quello che dal suo posto sul banco ti ha gridato “Ehi… son qui per te!”.
E si perde nello scorrere del tempo che galoppa a velocità supersonica, il maledetto!

Ok… lasciamo perdere! Avrete capito che di acquisti ne ho fatti. Per fortuna a casa ho lasciato solo il cellulare e non il gruzzoletto che mi ero messa da parte. Carta di credito sì, però altrimenti… altrimenti mi ci sarebbe voluto un tir. Comunque a casa sono tornata col portafoglio pulito... :)

Non vi scrivo l'elenco dei libri, faccio prima a mostrarvi le foto ahahahah

Due Nobel, un premio strega e il mio amato scrittore sudamericano

                Morandini già lo conoscevo grazie a Flo, Conti e Magliani no.                                                                                                                                                                                                                                           
   
A sinistra dallo stand DARKZONE, a destra da quello della Questura                                                                                                                   di Torino perchè io sono curiosa come una scimmia!                                                                                                           






Comunque, la ressa era incredibile sabato pomeriggio. Ho letto sul web che addirittura hanno chiuso per un'ora le biglietterie causa numero elevato di visitatori. Visitatori però che giravano con borse e sacchetti pieni di libri, non solo per curiosare.

Nota di colore che mi ha divertito e fatto apprezzare l'ingegno.
Avete presente l'armatura dei passeggini da bambini, quelli di vent'anni fa? Bene! Ho visto passare una signora con quell'armatura alla quale però era attaccato uno zaino gigante... ovviamente con i libri dentro.
Patricia



Ah, dimenticavo! Siccome il marito mi prende per i fondelli perchè non conosco assolutamente l'inglese, gli ho regalato IL GRANDE SONNO di Raymond Chadler in lingua originale ahhahaha e ora sono  tutti crauti suoi! :D)





24 commenti:

  1. Il grande Sonno? Grande. Chandler è tra i miei must. OH se non riesce a leggerlo c'è sempre il film eh,con quei miti assoluti di Humphrey Bogart e Lauren Bacall.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l limite me lo cercherò in italiano :D)
      Lui invece se la cava bene però come tutti i mariti... scassa ahahhahahahahahah

      ps ciccio! Ma dormire no???????????

      Elimina
    2. Mhmmmm, sempre cazziatoni 😊😊😊

      Elimina
    3. Quanto mi piace farteli ahahhhhahahahahahahahhahaah

      Elimina
  2. Risposte
    1. Favolosa Vincenzo.
      Bisognerebbe poter trascorrere là tutti e cinque i giorni, però... sai che spesa ahahhahaha
      Buon pomeriggio

      Elimina
  3. prima o poi ci devo andare ..deve essere ..sublime ... l'odore della carta ,dell'inchiostro ... sfogliare ..annusare queste meraviglie ..
    ahhh io son sempre per il cartaceo ..il figlio e la sua ragazza non son riusciti a convincermi diversamente ,c'è tutta una magia girar la pagina ..poi finito il libro ..io leggo ..quasi..solo la sera prima di dormire ..poi dopo un paio di sere riaprirlo a caso e rileggerne un pò di pagine ...bello..!!
    serena giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggo anche ebook e ammetto che effettivamenbte son più comodi in certe occasioni. Il libro di carta però per me è insuperabile. C'è un legame fisico :)
      Salone... menomale che è finito ahhahahahaha

      Elimina
  4. Io non ci sono mai andato. Però è vero che a Roma ci sono manifestazioni simili e in alcuni casi ho visitato quelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei decisamente scomodo a Torino, Ariano come io lo sono per Roma. :)

      Elimina
  5. È davvero un full immersion meraviglioso fra libri, autori, case editrici, gente, emozioni, curiosità, eccitazione... Grazie Patricia.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì! L'ideale sarebbe poterci andare tutti i cinque giorni però er fortuna per tanti motivi non si può. Sai che spesa!!!!!
      Ciaoooo

      Elimina
  6. E brava. Ti sei divertita e hai comprato. Ora via a leggere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana, Sì, come ogni anni mannaggia!!!
      Ma ormai lo so e quindi vado coi soldini contati. Finiti quelli, finiti gli acquisti :)

      Elimina
  7. Ora non vorrei dire, ma perché la scritta BERSERKR è identica a quella del fumetto BERSERK? XD
    Voleva richiamare i fan del manga? :)

    Comunque, dev'essere bellissimo e conto di andarci, spero l'anno prossimo. Chissà :)
    Buona lettura, nel frattempo!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Miki, non domandarlo a me! Tu sai che io in fatto di fumetti sono veramente ignorante. :)
      Prova a chiedere ad Alessio sul suo blog

      Il prossimo anno????? Magari! Potremmo anche conoscerci :)

      Elimina
    2. Ciao Miki, il romanzo si intitola Berserkr, in quanto il protagonista è un berserkr, appunto, un guerriero orso, come i berserkir della mitologia nordica, fedelissimi servitori di Odino. ;)

      Elimina
    3. Ciao, Alessio.
      Io ti ho passato la palla perchè sinceramente non ho ancora iniziato il libro :) e quello che mi avevi detto non lo ricordavo più :( ma come hai visto, potrei quasi essere tua mamma ahahahahha

      Elimina
  8. Esperienza sempre emozionante come ho già avuto occasione di dire qui, sia da lettore sia da autore. Complimenti, hai fatto il pieno per un po' ne hai da leggere :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fuori di dubbio! :)

      Il pieno di libri sì... tanto a casa ne ho solo una... cinquantina in attesa di lettura. Povera me!!! Prima o poi ce la farò.

      Quest'anno sono andata anche con un'idea precisa. Trovare libri che non si trovano più in giro e sono di quel blogger a cui volevo fare una sorpresa. Devo averne parlato poco tempo fa. Purtroppo son tornata a mani vuote. :( Vedremo....

      Elimina
  9. Felice di averti conosciuto, finalmente dal vivo. Il bello delle fiere è anche questo, salutarsi, scambiare due chiacchiere e un sorriso di persona! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è stato bello, Alessio. Era anche ora ahhahahaha lo scorso anno andò come andò ma nel 2018 siamo rifatti.
      Ciaoooo

      Elimina
  10. In data odierna c'è un premio da me per te. Ciao lettrice.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sinforosa.
      Visto e comemntato! Grazie infinite! :)

      Elimina